Biography

Nasco nella periferia di Roma il giorno 11 Marzo 1984

A 20 anni la fotografia inizia ad entrare nella mia quotidianità. E’ il mezzo che mi permette di fissare la gestualità, gli sguardi, i particolari ed i lineamenti di ogni persona.

Maggio 2007

Partecipo al concorso MArtelive e mi posiziono al terzo posto.
Continuo a scattare ed inizio a prendere coscienza del fatto che la fotografia sta entrando sempre di più nelle mie giornate. Decido così di investire in materiale e strumentazione digitale.

Dicembre 2007

Invio una mia foto al conscorso Sony World Photography Awards, ed il Times decide di pubblicarla nell’ultimo numero dell’anno

2008

Inizio un esperienza in teatro come fotografo di scena, che durerà un anno e mi darà la possibilità di esprimere la mia passione con continuità.
La messa in scena e’ il mio mondo. Uomini e donne, costumi e trucchi , movimenti, azioni e luci stimolano la mia creativita’.

E’ da qui che inizio a creare i miei set fotografici.

“Alfa & Omega”, con la collaborazione di Giorgio Vincenti per i testi , viene pubblicato su repubblica.it

2009

Vivo una breve esperienza di sviluppo fotografico in camera oscura e pochi mesi dopo prendo parte al corso di “fotografia di base” presso la scuola “Graffiti” a Roma.

“ La fotografia e’ vedere oltre l’apparenza e far rivivere nell’immagine cio’ che si e’ visto.
La fotografia e’ distacco dalla realta’. E’ filtro. Distorsione. E’ punto di vista.
La fotografia pero’ e’ anche socializzazione e interazione. Non è solo pura tecnica, ma prima di tutto e’ quel rapporto che si crea tra fotografo e modello.
La buona riuscita di questa interconnessione, genera un buona immagine.“

Da questi miei pensieri nasce il progetto I AM SEXTEEN (www.iamsexteen.itwww.facebook.com/iamsexteen).

Novembre 2009

Inizio a portare, insieme ad altri miei colleghi, la fotografia nella vita notturna di Roma. Mettiamo a disposizione dei partecipanti una serie di parrucche, occhiali, cappelli, vestiti e li fotografiamo. “Mascherare” è il termine adatto. Mascherare per far scomparire l’imbarazzo dell’obiettivo e giocare con la parte più divertente di ognuno.

L’essere umano continua ad essere al centro del mio percorso fotografico.

In parallelo sviluppo un gusto per la grafica e l’utilizzo di Photoshop da ormai 7 anni, mi aiuta ad inserire elementi grafici all’interno delle foto.